Architettura come… Salvaguardia

Gian Luigi Banfi è uno degli architetti che pagarono con la vita la loro professione.
Muore di stenti nel campo di concentramento di Mauthausen-Gusen
Lodovico Barbiano di Belgiojoso, compagno nello studio dei BBPR, riesce invece a sopravvivere e a fare ritorno a Milano.
L’esperienza personale e la perdita dell’amico e compagno di lavoro influisco sicuramente su Belgiojoso e la sua attività professionale: nel dopoguerra un cospicuo numero di progetti dei BBPR sono legati alla memoria dello sterminio nazifascista.

Ora, uno di questi, rischia la distruzione: il memoriale di Auschwitz, che i BBPR realizzarono in collaborazione con Primo Levi, Luigi Nono, Nelo Risi, Pupino Samonà e Giuseppe Lanzani.

Dal 1° luglio 2011 l’opera, allestita all’interno del blocco 21 del Campo di Concentramento di Auschwitz, è chiusa.
E rischia la distruzione.

Come tante opere di architettura del più recente passato, che non vengono preservate e rischiano demolizioni o interventi senza regole (come la Casa al Parco di Ignazio Gardella).

Qualcuno, attraverso il web si è mosso. Per rendere partecipi tutti della notizia e, soprattutto, per spingerci a trovare la soluzione migliore per la salvaguardia di un’opera che racconta un pezzo triste e importante della NOSTRA storia.

http://www.eppela.com/ita/projects/125/contro-la-distruzione-del-memoriale-italiano-di-auschwitz

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: