Clement Greenberg. L’avventura del modernismo
a cura di  Giuseppe Di Salvatore – Luigi Fassi 
JOHAN & LEVI

L’acquisto migliore degli ultimi mesi.
Per quanto riguarda la critica d’arte contemporanea, Clement Greenberg è uno dei padri indiscussi.

Avant-Garde and Kitsch, che apre la raccolta di saggi dell’autore, si può accostare ad altri grandi saggi sul tema, tra cui La disumanizzazione dell’arte di Ortega Y Gasset, Masscult e Midcult di Dwight MacDonald: la critica del ‘900 è in gran parte incentrata sulla distinzione tra Cultura Alta e Cultura di Massa, e molto spesso la linea di confine sembra invisibile.

Tra gli altri saggi, sicuramente spicca La pittura “di tipo americano” : Greenberg dà finalmente un corpo all’arte contemporanea in USA, scegliendo Jackson Pollock come suo pupillo ed eleggendolo vate della nuova pittura d’oltreoceano.
Effettivamente il critico americano non si sbaglia: tutta l’arte contemporanea guarda a New York, dopo che per tutti i primi anni del ‘900 il centro culturale mondiale era stato Parigi.

E’ un libro da avere nella propria biblioteca personale: la scrittura di Greenberg affascina e conquista, un critico militante che non ha mai scritto un volume di teoria, ma ha continuato a parlare della sua personale visione dell’arte attraverso articoli e recensioni.

Clement Greenberg - L'avventura del modernismo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: