Architettura come… Piano per l’Aquila

Hanno detto no a Shigeru Ban. L’architetto delle catastrofi. Poi gli hanno detto sì.

Sembra invece che Renzo Piano ce la possa fare al primo colpo. Su richiesta del maestro Claudio Abbado, l’architetto genovese ha progettato un auditorium per il capoluogo abruzzese che un anno fa è stato raso al suolo dal violento terremoto.

Dopo l’Arca, realizzata nel 1984 per il Prometeo di Luigi Nono, l’architetto genovese torna a dedicarsi alla musica a piccola scala.

Renzo Piano - Allestimento per il Prometeo

L’architetto genovese ha progettato una sala da musica in cui Claudio Abbado terrà il concerto inaugurale e i costi di costruzione saranno totalmente a carico della Provincia di Trento e di altri donatori. Sarà la prima costruzione del dopoterremoto nel centro storico dell’Aquila, e a differenza dell’Arca per il Prometeo (realizzata per la chiesa di San Lorenzo a Venezia e attualmente smontata e ammassata in un magazzino della Scala), l’opera sarà permanente. Almeno per il tempo necessario alla ricostruzione del nuovo auditorium aquilano. (Ci vorrà quanto: anni? decenni?)

L’architettura sarà costituita dall’auditorium e da due volumi annessi (foyer e camerini). Il rivestimento è naturalmente in legno del Trentino, larice per l’esattezza, è il cubo principale della sala avrà un’altezza massima di 18 metri. Sarà costruito nel Forte spagnolo. Dovrebbe essere realizzato entro il settembre 2010.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: